CHICAGO TECHNIQUE
15 Aprile 2011
CATENE MUSCOLARI
15 Aprile 2011
Mostra tutti

CHAPMAN TECHNIQUE

Fondatore: Frank Chapman D.O.
Principi: Esiste sul corpo una topografia di 49 punti anteriori e posteriori sottocutanei chiamati “loci” associati in modo consistente a determinati organi e visceri. Una disfunzione di un organo innesterà un riflesso neuro-linfatico. Con il persistere della disfunzione, nel “loco” specifico apparirà un nodulino corrispondente a una contrazione gangliforme accompagnata da una flogosi nel profondo della fascia.
Metodo: In un primo momento l’osteopata ricerca i “loci” presenti. Valuta poi se la localizzazione è da correlarsi con il disturbo organico o locomotore del paziente. Infine tratta i punti anteriori e posteriori con una specifica tecnica manuale. Il trattamento dei “loci” risulta nel miglioramento dei disturbi creati a distanza.
Indicazioni: Tre sono le sindromi maggiori: endocrina, gastro-intestinale, e infettiva. Il gruppo endocrino comprende la prostata, il legamento largo, l’utero, le gonadi, la tiroide e le surrenali. Il gruppo gastro-intestinale comprende il colon, il pancreas, il duodeno, il tenue, il fegato, ed è correlato anch’esso alla tiroide. Il terzo gruppo comprende la milza, e il fegato, ed è correlato anche alle ghiandole surrenali.